CopWarhol

Andy Warhol fotografato nel 1982 da Hans Namuth davanti al quadro di Rubens: Riconciliazione della regina Maria de' Medici e suo Figlio Luigi XIII (Louvre, Paris).

La scelta di questa foto, fatta nel 1982 in occasione di una mostra di Warhol presso la Leo Castelli Gallery di New York, è dovuta ad alcune analogie riscontrabili nei due artisti.
Rubens era noto nel XVII secolo anche per i suoi ritratti celebrativi di famosi personaggi del suo tempo, ai quali garantiva sempre una rappresentazione tale da rafforzare il loro potere e prestigio sociale; similmente fece Andy Warhol con i suoi ritratti pop. Lo storico e critico d’arte newyorkese Robert Rosenblum definì, infatti, l’artista americano: Pittore di corte degli anni Sessanta/Settanta. L’artista fiammingo inoltre fu sempre circondato da un folto gruppo di assistenti, medesima prassi fu seguita da Warhol nella sua Factory.
Rubens, infine, con questo pur incompleto ciclo di ventiquattro opere di carattere allegorico-encomiastico voluto da Maria de’ Medici, per la prima volta nella storia dell'arte, rappresentò, in maniera imponente e fastosa, fatti realmente accaduti, inserendoli però in un contesto allegorico e mitologico. Lo stesso fece l'artista americano, descrivendo la realtà con un linguaggio preso dalla pubblicità, nuovo mito e allegoria dei nostri tempi.
(da Mito e allegoria dei tempi di Francesco Nuvolari).